Giovedì, 26 Novembre 2015 15:09

BOTTI DI CAPODANNO: PAURA E PERICOLO PER UOMINI E ANIMALI

Animalisti Italiani Onlus chiede ai sindaci di vietare petardi e giochi pirotecnici

 

Walter Caporale: “Non esiste boato che faccia più rumore di un abbraccio”

 

 

Roma 26 Novembre 2015 – Animalisti Italiani Onlus, www.animalisti.it , ha scritto ai sindaci di Italia per chiedere l'emissione di un'ordinanza che vieti l'uso di botti e petardi di qualsivoglia genere nel periodo compreso tra il 25/12/2015 ed il 2/1/2016.

 

Le cronache parlano chiaro e raccontano ogni anno storie di feriti che hanno vissuto il periodo delle Festività come giorni da incubo, che hanno raggiunto l'acmè nella notte di San Silvestro, senza tralasciare i copiosi incendi che si verificano in tutto il Paese, le perdite economiche dovute agli interventi delle forze dell’ordine sul territorio e i danni riportati dalle strutture, dalle vetrine dei negozi passando per le opere pubbliche, per non parlare di strade e palazzi.

 

La volontà di tutelare l’incolumità del cittadino e non solo. Questo l’intento dell’Associazione Animalisti e del suo operato. Migliaia di animali soffrono tremanti e smarriti, spaventati se non terrorizzati dal continuo scoppiare di petardi e bombe carta, dal suono assordante che accompagna e accompagnerà, qualora dei Comuni restassero sordi agli appelli di Animalisti Italiani come di altre associazioni, il passaggio al nuovo anno.

 

È in questo contesto che si colloca il nostro appello, la nostra paura e anche la speranza di una presa di coscienza, di una riflessione non egoistica. Così il Presiddente di Animalisti Italiani Onlus, Walter Caporale: “Gli effetti dei botti sui cani, ad esempio, sono devastanti, portando a questi poveri animali dei gravissimi problemi fisico-psichici (urinazione o defecazione incontrollate, paura, disorientamento, incapacità di riconoscere il padrone, impiccagione o ferimento con il guinzaglio). Ove invece si disponga, come in molti Comuni italiani sta accadendo, il divieto all’uso dei botti, si otterrebbero dei risultati straordinari sia a garanzia del benessere di persone ed animali, sia in termini di prevenzione del massiccio ricorso all’ospedalizzazione per incidenti nell’uso dei mezzi pirotecnici.”

 

Un impegno serio ed un intervento deciso è quello che gli Animalisti Italiani richiedono ai Sindaci, ma è una richiesta che si estende a ogni singolo individuo e riguarda quindi ognuno di noi, senza esclusione alcuna. Per il rispetto degli anziani, di chi non sta bene, dei nostri animali e di noi stessi: non esiste boato che faccia più rumore di un abbraccio.

 

 

Donazione

Per effettuare una donazione all'Associazione Animalisti Onlus, clicca il pulsante "Donazione" ed attendi qualche istante per effettuare la tua donazione online. O tramite bonifico:
Unicredit Banca IBAN IT 23 R 02008 05041 000110085946

5 per mille animalisti italiani onlus

Chi c'è Online

Abbiamo 104997 visitatori e nessun utente online