Martedì, 28 Novembre 2017 14:21

MIRA E MORA: ALTRE DUE VITE SALVATE DA ANIMALISTI ITALIANI ONLUS. LE DUE ASINELLE VERRANNO ACCUDITE E CURATE A VITA DALL’ASSOCIAZIONE PRESIEDUTA DA WALTER CAPORALE

Roma, 28 novembre 2017 – L’asinella Mora è sana e salva e, da oggi, grazie ad Animalisti Italiani Onlus, continuerà a vivere circondata da amore e da ogni tipo di assistenza veterinaria. Mora, ormai da una decina di giorni, vive nella struttura di Cerveteri, in provincia di Roma, gestita dalla volontaria di Animalisti Italiani Onlus, Paola Pavone, dove da circa un paio di mesi vive anche un’altra asinella, Mira, anche lei salvata dall’Associazione.

Una storia straordinaria e commovente quella che accomuna le due creature sfuggite ad un destino tanto certo quanto drammatico. Partiamo dall’inizio. Mira ha quasi 5 anni e, fino ad un paio di mesi fa, viveva in un allevamento, in condizioni estremamente critiche. Tenuta legata tutto il giorno con una corda e costantemente denutrita, nonché picchiata, l’asinella veniva costretta a stare in mezzo alle proprie deiezioni, priva di igiene e cure veterinarie. Grazie alle pressioni di Animalisti Italiani Onlus, l’allevatore che se ne occupava ha deciso di donarla all’associazione che, grazie al lavoro e alla disponibilità di Paola Pavone, le ha potuto garantire un luogo sicuro dove vivere in maniera decorosa e con tutta l’assistenza necessaria. Tuttavia, anche dopo essere uscita dall’inferno in cui viveva prima, Mira continuava a soffrire, ma per un male diverso: la solitudine. Gli asini, infatti, per natura sono animali socievoli che amano stare fra i propri simili: proprio questa lontananza dai suoi simili, stava provocando in Mira un dolore sempre più grande. Ecco allora che entra in gioco la sensibilità animale. La solitudine di Mira fa capire che serve una compagnia per tornare a vivere del tutto. Paola Pavone intuisce il disagio e, grazie ad una preziosa segnalazione, scopre che, poco distante, c’è un’altra asinella, Mora, che sta vivendo un altro trauma indicibile.

Di 18 anni, Mora è vittima di una laminite, patologia assai diffusa negli equini, che le ha comportato una grave zoppia. Nonostante l’handicap, viene utilizzata come fattrice e, quando l’allevatore capisce che non può sfruttarla più, decide di disfarsene. Anche qui è provvidenziale l’intervento di Animalisti Italiani Onlus a cui Mora viene donata e sempre Paola Pavone decide di prendersene cura, regalando anche a lei cure, assistenza e vita. Quella stessa vita che Mira è tornata a riassaporare, proprio dal momento in cui Mora è arrivata a Cerveteri. La gioia di Paola Pavone: “Le due asinelle vivono in armonia, si aspettavano a vicenda perché ognuna di loro aveva bisogno dell’altra. È una vittoria straordinaria per tutti noi e per questo devo ringraziare il Presidente di Animalisti Italiani Onlus, Walter Caporale, che ancora una volta ha dimostrato la sua grande sensibilità verso i nostri Fratelli più deboli”.

Mira e Mora possono essere adottate a distanza da chiunque voglia. Per sapere come fare basta visitare il sito internet di Animalisti Italiani Onlus, www.animalisti.it, oppure telefonare ai numeri: 342.8949304334.2461542.

Donazione

Per effettuare una donazione all'Associazione Animalisti Onlus, clicca il pulsante "Donazione" ed attendi qualche istante per effettuare la tua donazione online. O tramite bonifico:
Banca Etica Roma IBAN: IT 78 X 05018 03200 000011141876

5 per mille animalisti italiani onlus
gatto con gli stivali

Chi c'è Online

Abbiamo 333 visitatori e nessun utente online