Mercoledì, 11 Ottobre 2017 16:29

RICONOSCIUTO UN PERMESSO DI LAVORO PER CURARE IL CANE. IL PLAUSO DEL PRESIDENTE DI ANIMALISTI ITALIANI ONLUS, WALTER CAPORALE, ALLA LAV: “UN PASSO IMPORTANTE VERSO UN OBIETTIVO COMUNE: LA RIFORMA DEL NOSTRO CODICE CIVILE”

Roma, 11 ottobre 2017 – “Un precedente storico. Una notizia preziosissima che rappresenta un passo avanti, speriamo, decisivo, verso l’obiettivo comune che riguarda la riforma del nostro Codice Civile”. Con queste parole il Presidente di Animalisti Italiani Onlus, Walter Caporale, commenta la notizia pubblicata sul sito della Lav, riguardante il primo permesso di lavoro concesso in Italia per prestare le cure al proprio cane. La notizia riguarda una dipendente, si legge, “di un’Università romana” che, grazie all’assistenza tecnico-giuridica fornita, appunto, dalla Lav, si è vista riconoscere il permesso di assentarsi dal posto di lavoro, inizialmente non accordato. “Si tratta di una notizia che porta una ventata di ottimismo e di fiducia per il lavoro che tutte le associazioni svolgono con passione – prosegue Walter Caporale – grazie a questa decisione, da adesso in poi chiunque dovrà sottoporre il proprio animale domestico a delle cure, se in possesso delle regolari certificazioni medico-veterinarie, potrà fare riferimento a questo caso per usufruire del permesso di lavoro”.

Donazione

Per effettuare una donazione all'Associazione Animalisti Onlus, clicca il pulsante "Donazione" ed attendi qualche istante per effettuare la tua donazione online. O tramite bonifico:
Banca Etica Roma IBAN: IT 78 Z 05018 03200 000000 114187

5 per mille animalisti italiani onlus
gatto con gli stivali

Chi c'è Online

Abbiamo 2483 visitatori e nessun utente online